Compassion Focused Therapy

CFT-v5-768x667.png

La Compassion Focused Therapy (CFT), ovvero la “Terapia basata sulla Compassione”, è un approccio psicoterapeutico di recente diffusione che fa parte delle Psicoterapie Cognitivo Comportamentali basate sulla Mindfulness. 

Questo tipo di terapia spiega la psicopatologia e il suo mantenimento, attraverso le dinamiche di attivazione di alcuni sistemi di regolazione emotiva presenti nel nostro cervello. L'attivazione di questi sistemi garantisce un cambiamento nel paziente, quando è resistente all'intervento diretto sulle sue credenze disfunzionali.

“La Compassione è l’abilità di esperire in modo accettante emozioni difficili; di osservare in modo mindful i nostri pensieri giudicanti, senza permettere loro di dominare le nostre azioni e i nostri stati mentali; di impegnarci in modo pieno con gentilezza e autovalidazione verso  direzioni di vita ricche di valore; e di cambiare in modo flessibile la nostra prospettiva verso un più ampio senso di sé” (Hayes, 2012; Dahl, e coll. 2009).

La compassione è definita da Gilbert attraverso 6 “attributi":

  1. CURA DEGLI ALTRI: motivazione ad accudire gli altri al fine di alleviare la loro sofferenza;

  2. SENSIBILITÀ ALLA SOFFERENZA: capacità di essere sensibili ai bisogni e ai disagi degli altri;

  3. PARTECIPAZIONE ATTIVA (SYMPATHY): coinvolgimento emotivo sui sentimenti e sulla sofferenza di chi ci si prende cura;

  4. EMPATIA: capacità di mettersi nei panni degli altri e di guardare il mondo dal loro punto di vista;

  5. TOLLERANZA ALLA SOFFERENZA: capacità di contenere e tollerare alti livelli di disagio;

  6. ATTEGGIAMENTO NON GIUDICANTE: non condannare, non criticare, non colpevolizzare e non rigettare nulla, pur mantenendo le proprie preferenze e le proprie opinioni.

Alla base della CFT vi è l’ipotesi evoluzionista che nel cervello umano esistano tre sistemi cerebrali sottesi alla regolazione delle emozioni:

  • IL SITEMA DI MINACCIA E PROTEZIONE

Ha la funzione di individuare velocemente le minacce presenti nell’ambiente ed elicita rapidi sentimenti di ansia, rabbia o disgusto che ci motivano ad agire prontamente per proteggerci dalla minaccia individuata (fight/flight/freeze). 

  • IL SISTEMA DI ESPLORAZIONE E RICERCA DI RISORSE

Ha la funzione di motivarci a cercare le risorse di cui necessitiamo (cibo, opportunità sessuali, nuovi territori, alleanze...). Stimola pertanto emozioni positive ed energizzanti, ci fa desiderare di raggiungere nuovi obiettivi e ci consente di gioire dei successi e delle ricompense ottenute.

  • IL SISTEMA DI SICUREZZA

Ha la funzione di promuovere i comportamenti sociali affiliativi, il senso di appartenenza, la capacità di instaurare relazioni interpersonali intime e si attiva quando sia uomini che animali non devono fronteggiare minacce o pericoli e, allo stesso tempo, hanno risorse sufficienti.

Le emozioni offerte da questo sistema sono il senso di pace, di benessere e di tranquillità; uno stato di “non ricerca” che Gilbert ritiene possa essere sperimentato durante le prime esperienze di attaccamento con i propri genitori, a condizione che queste siano positive.

Il sistema di sicurezza rappresenta uno stato di felicità per le cose esattamente come stanno (non "desiderio di...").

(tratto da La terapia focalizzata sulla compassione,Gilbert 2010 Franco Angeli Editore.)

“Tutti gli approcci terapeutici assumono che la psicoterapia dovrebbe essere condotta in un modo compassionevole che sia rispettosa, di sostegno e, in generale,

gentile con i pazienti“(Gilbert, 2007).

Con Nicola Petrocchi, fondatore e presidente della Compassionate Mind Italia e con Daniele Di Pauli, marito e collega stimato.

LOGO ROSA OK.png

Per informazioni e appuntamenti:

Cellulare: 335.8322171

Email: tizianacarmellini@hotmail.com